Scarica qui i BANDI "LA CITTA' VISIBILE 2015"

Puoi scaricare i bandi dalla sezione "Allegati" in fondo a questo articolo.

Nel settembre del 2015 la manifestazione Città Visibile inaugurerà la sua ottava edizione e sarà sempre più inclusiva. Per accompagnare la crescita di un'operazione culturale che ogni anno vede aumentare il numero degli eventi e dei soggetti coinvolti, Fondazione Grosseto Cultura, Comune di Grosseto, Comune di Follonica e Comune di Magliano in Toscana hanno deciso di pubblicare 4 bandi di concorso, aperti a tutti e gratuiti. I quattro bandi fanno riferimento a tre Notti Visibili della Cultura e alla grande mostra d'arte del Cassero senese di Grosseto.

Dopo il grande successo delle prime due edizioni della “Notte Visibile della Cultura” di Grosseto, nel 2015 le Notti della Cultura triplicheranno: sabato 19 settembre la Notte Visibile verrà organizzata a Grosseto, sabato 26 settembre a Magliano in Toscana e sabato 10 ottobre a Follonica. In queste notti i musei saranno aperti e gli ingressi alle iniziative culturali gratuiti. Tutti possono presentare un progetto culturale partecipando a un singolo bando o a tutti e tre i bandi organizzati dai comuni che condividono l'iniziativa. La scadenza è il 18 luglio.

Adeguandosi al tema dell'utopia (vedi sotto), dopo sette edizioni di rassegne artistiche “tradizionali” La Città Visibile promuove un esperimento espositivo radicalmente inclusivo: una grande mostra senza giuria, senza premi, senza selezioni e con partecipazione gratuita. Tutti potranno esporre una loro opera e tutti potranno dimostrare di essere “curatori di piccole utopie”, proponendo l’allestimento di una piccola sezione di esposizione. La mostra, che sarà allestita nel Cassero senese di Grosseto dal 12 settembre al 18 ottobre 2015, avrà due sezioni (curatori e artisti) e sarà aperta a tutte le tecniche espressive. Per partecipare occorre presentare domanda tramite il bando da scaricare qui sotto (scadenza 21 giugno). Tutte le opere, affiancate dai testi dei curatori, saranno pubblicate in un catalogo specifico della mostra.

 

IL TEMA: "Utopolis. Utopie, sogni e desideri per la Maremma di domani".  

Nel 2015 La Città Visibile mette in mostra utopie, sogni e desideri contro la retorica della fine della storia e contro la crisi del concetto di futuro. A un'estetica malinconica ed etnica, piegata verso il passato, si sostituisce un'urgenza d'espressione effimera e affermativa, che rende visibile il cambiamento anche quando è offuscato dalla miopia del tempo visto come eterno presente. Nella terra delle città utopiche ma visibili (Nomadelfia, la Città Celeste di David Lazzeretti, la Città del Ferro di Follonica, la città aperta al vento e ai forestieri di Bianciardi, le città fantastiche di Niki De Saint Phalle e Daniel Spoerri), le aspirazioni di un popolo nuovo e privo di costrizioni identitarie si rendono concrete e mobilitano le speranze. La Maremma, oggi, è quella che traspare dai nostri sogni e dalle narrazioni più audaci e liberatorie: è la Maremma dei trattori che diventano Ufo, come quello di Moira Ricci; è la Maremma degli abiti poetanti, come quelli di Isabella Biagini; è la Maremma delle pietre antropomorfe di Emily Young; è la Maremma degli studenti che ci insegnano come realizzare la felicità, della bellezza # altrove, dei residenti che animano da protagonisti le Notti della cultura, dei semplici cittadini che assumono – tutti, e insieme – il diritto e la responsabilità di essere chiamati artisti. Artisti normali e privi di narcisismo, perché l'esaltazione dell'eccellenza è quanto di più banale un utopista possa immaginare e disprezzare. Artisti della città di Utopolis, in cui l'arte contemporanea esprime un nuovo paradigma in cui il valore è proporzionale all'insieme delle connessioni, degli incontri, dei discorsi, delle azioni che riesce gioiosamente ad attivare nella comunità della metamorfosi continua.

Per info: [email protected]