Norma Soldi fotografa

IMMAGINI 1941 - 1963

dal 7 al 23 maggio 2010, Grosseto, sala espositiva CEDAV, via Mazzini 97; orario: mercoledì – domenica ore 18-20


Inaugurazione: venerdì 7 maggio, ore 18.


Nata il 2 febbraio 1913 e morta il 6 gennaio 1998, Norma Soldi ha vissuto e lavorato a Colle di Val d'Elsa. Norma ha partecipato alla guerra di Liberazione come staffetta partigiana ed è stata una delle prime donne in Toscana che ha fatto della sua passione per la fotografia un mestiere, a partire dagli anni Quaranta.

Nel suo archivio, e anche nella mostra, non ci sono fotografie su episodi bellici, ma prevalgono servizi sul territorio, come matrimoni, battesimi, feste popolari, politiche e religiose e molte foto dedicate alla città. Colle di Val d’Elsa in queste foto è un paese appena uscito dalla guerra, distrutto e con grosse ferite, ma che mostra, da subito, una forte volontà di rinascita. Le immagini raccontano anche gli anni del boom economico, con i suoi miti e le sue contraddizioni. Una parte consistente del lavoro di Norma Soldi, poi, è costituito dalle foto in studio, che permettono di capire meglio il rapporto stretto con il paese attraverso le tradizionali foto di bambini e di adulti, soprattutto ragazze, in costume da bagno o in abito modernizzante, in linea con i miti nascenti della società postbellica. La mostra è stata allestita grazie anche al contributo della famiglia di Norma Soldi e di Giampiero Muzzi, che hanno curato l’opera di recupero e di conservazione del patrimonio fotografico esposto.