NIKI&WAR

Per l'edizione 2016 della manifestazione Città Visibile, Clarisse Arte presenta la mostra:

NIKI & WAR

Niki de Saint Phalle e l'arte femminista

24 settembre - 6 novembre 2016

ingresso gratuito

Per info e visite guidate, tel.0564 488547 o clarissearte@fondazionegrossetocultura.it

 

Nella sede di clausura delle monache Clarisse di Grosseto, l'immagine della donna viene liberata in tre diverse declinazioni, diventando visibile: lo sguardo maschile, lo sguardo femminile e lo sguardo femminista.

LO SGUARDO MASCHILE: Costole. Lo sguardo dell'uomo sulle donne, che si è imposto nei millenni come regolatore e donatore di senso, è parzialmente indagato con una mostra di dipinti provenienti dalle collezioni permanenti delle Clarisse (Tarquini e Sbrilli).

LO SGUARDO FEMMINILE: Niki de Saint Phalle, una incontenibile bambina; mostra a cura di Roberto Aureli. Nel 1966 Niki de Saint Phalle realizzò la scandalosa scultura visitabile Hon/Elle. Fu l'inizio di un percorso caratterizzato da un’idea del “femminile” gioiosa e costruttiva, maturata compiutamente nella sua creazione maremmana – il Giardino dei Tarocchi – a cui è dedicata la mostra nella Galleria delle Clarisse.

LO SGUARDO FEMMINISTA: WAR (Women Art Revolution)! La mostra WAR vuole indagare in quale misura l'avanguardia storica femminista abbia tentato di modificare il significato stesso della parola “arte”, emancipandola da una percezione di genere (maschile) romantica ed eroica. Le femministe hanno davvero tentato di cambiare l'arte? E il tentativo di separare l'arte maschile da quella femminile non era semplicemente propedeutico a questa rivoluzione concettuale?

Per i dettagli, sfoglia l'opuscolo Città Visibile cliccando QUI alle pp.21-24