Luigi Ambrosio, Cap 58100

Cap 58100 è un lavoro sulla mia città. Foto che mi ritrovo a scattare quotidianamente, mentre percorro luoghi dell'abitudine come fa qualsiasi altro cittadino. Quattro anni di scatti senza pensarci, senza un percorso preciso in mente, senza distinguere il bello dal meno bello. Con il materiale già pronto, questa mostra mi ha regalato l'occasione per definire un progetto e ordinare una selezione: Cap 58100 è diventato una serie di cartoline – tipo quelle vendute nei Bar Tabacchi – che cercano di distinguersi dalle convenzionali e oleografiche immagini turistiche. Un reportage sulla città realmente visibile. L'espositore su cui mostrarle è per me un chiaro tributo a Luigi Ghirri, fotografo che amo particolarmente. Questa la sintesi: gratitudine, piccola denuncia, amore e un poco di sana rabbia. In ogni caso vita.