GIACOMELLI for Africa

IO NON HO MANI CHE MI ACCAREZZINO IL VOLTO

La celebre serie fotografica dei "pretini" (1961-1963) in mostra alla saletta cedav dal 19 al 21 giugno

Io non ho mani che mi accarezzino il volto è il titolo della mostra fotografica itinerante di Mario Giacomelli (1925-2000), riconosciuto internazionalmente come uno dei principali maestri della fotografia italiana di sempre.

La celebre serie di foto, in origine identificata con il titolo “Seminaristi marchigiani” o “pretini”, descrive i momenti di ricreazione nel seminario vescovile di Senigallia e fu realizzata a più riprese tra il 1961 e il 1963. Il titolo si ispira a una poesia del 1948 di Padre David Maria Turoldo, intitolata semplicemente “Io non ho mani”.


Per l’occasione è stato stampato“Io non ho mani che mi accarezzino il volto”, un pocket formato 13x19 cm. contenente 45 tra le foto più famose e più belle di Mario Giacomelli, in vendita al prezzo di 20 euro, il cui ricavato sarà devoluto alla Pediatria di Kimbondo in Congo per la costruzione di un nuovo reparto per bambini affetti da tubercolosi.


La presentazione della mostra, con proiezione del video “Un cuore nelle tenebre” di Marco di Castri, sarà effettuata venerdì 19 giugno alle ore 18 presso il Ridotto del Teatro degli Industri di Grosseto.

La mostra rimarrà aperta anche la sera del 20 giugno, in occasione della Notte Bianca di Grosseto, dalle ore 17 alle 2, e si chiuderà domenica 21 giugno (ore 17-19).

L'ingresso è gratuito.

Mostra a cura di Photology (www.photology.com)